we

Siamo una Cooperativa Sociale, ci occupiamo di inserimento lavorativo di persone in esecuzione penale. Abbiamo organizzato le nostre attività all'interno degli istituti penitenziari di Venezia e sul territorio. Giorno dopo giorno investiamo nelle persone, nel loro potenziale e nella loro voglia di riscatto perché crediamo che ognuno meriti una seconda opportunità per ricominciare. Ogni nostra produzione è speciale poiché porta con sè la storia delle mani che l'hanno lavorata, fatta di passati tortuosi, presenti di impegno e attese di futuri migliori. Le nostre produzioni raccontano di impegno, etica e cura per l'ambiente: coltiviamo un orto biologico, stampiamo in serigrafia Tshirts del Commercio Equo e Solidale, realizziamo borse e accessori con materiali riciclati, produciamo cosmetici, tra cui una linea biologica. 

I nostri prodotti li trovate a marchio "Rio Terà dei Pensieri" e "malefatte".

shop

news
  • 31-1-2017

    Detenuti come commessi nel negozio in apertura ai Frari, in occasione dell'apertura della Biennale a maggio. Progetto finanziato dall'artista Mark Bradford

    Arte e solidarietà nel progetto “Processo collettivo” ai Frari: detenuti in prima linea

    L'apertura a maggio della Biennale Arti Visive è l'evento che dà il via all'apertura di un negozio a Venezia, per la vendita di oggetti in pelle e cosmetici realizzati nelle carceri “Detenuti come commessi nel negozio in apertura ai Frari, in occasione dell'apertura della Biennale a maggio. Progetto finanziato dall'artista Mark Bradford„

     

    L'apertura di un punto vendita gestito da carcerati nel cuore della città lagunare è solo uno dei progetti realizzati dall'artista americano Mark Bradford, afroamericano 56enne di Los Angeles. Oltre al suo intervento nel padiglione statunitense della Biennale d'Arte di Venezia che si chiamerà "Tomorrow Is Another Day", Bradford lancerà anche un progetto che durerà sei anni e si chiamerà “Processo collettivo”, in collaborazione con la Cooperativa Rio Terà dei Pensieri, come riportato dal quotidiano La Nuova Venezia.

    Detenuti e detenute che già realizzano borse con materiale riciclato, oggetti in pelle e prodotti di cosmetica spesso in vendita in negozi provvisori in varie parti della città saranno protagonisti nel negozio di ormai prossima apertura ai Frari, come produttori diretti e anche come commessi. "Bradford - spiega la presidente della Cooperativa Liri Longo - finanzierà l’apertura del punto vendita. Stiamo ultimando i lavori, ma il negozio dovrebbe aprire prima dell’inaugurazione della Biennale. Con Bradford c’è anche un progetto di più lunga durata per produrre insieme altri oggetti, ad esempio delle borse che rappresentano i suoi dipinti e che saranno vendute già in occasione della Biennale".

    Mark Bradford è noto per i suoi grandi dipinti a griglia astratti, in cui la pittura si fonde e si alterna con il collage, per i video e le installazioni, come la grande arca creata recuperando il materiale da palizzate esistenti realizzata dopo il grande uragano Kathrina che aveva in pratica inondato New Orleans. Da sempre interessato ai temi sociali, creò "Art + Practice" con il filantropo Eileen Harris Norton, l’organizzazione che incoraggia l'impegno artistico dei giovani dai 16 ai 24 anni che si trovano a vivere una situazione difficile.

    L’arte e la solidarietà sociale si fonderanno concretamente anche a Venezia in occasione dell’ormai non lontana Biennale Arti Visive - che si aprirà a maggio - grazie alla bellissima iniziativa. Bradford è già venuto diverse volte a Venezia, ha incontrato i detenuti e vuole tornare a parlare con loro della sua arte e del suo progetto che si propone di lanciare anche un programma per diffondere la consapevolezza dei limiti del sistema penale. "Attualmente sono circa 25 i detenuti o gli ex detenuti - tra uomini e donne - che collaborano con la Cooperativa. È stato Bradford a venirci a cercare proprio per proporre questa collaborazione, a cui tiene molto e che andrà avanti nel tempo - spiega Longo. "Rio Terà dei Pensieri" vende i suoi prodotti artigianali anche all’interno del bookshop della Fenice.

    Venezia Today 29 gennaio 2017 

     

  • 31-1-2017

    Nuovo negozio ai Frari con i prodotti dei detenuti 

    Apertura a maggio, alla vigilia della Biennale: il progetto “Processo collettivo” finanziato dall’artista americano Mark Bradford. I carcerati faranno i commessi

     

    L’arte e la solidarietà sociale si fonderanno concretamente a Venezia in occasione dell’ormai non lontana Biennale Arti Visive - che si aprirà a maggio - grazie a una bellissima iniziativa voluta dall’artista statunitense Mark Bradford, scelto per rappresentare il suo Paese nel padiglione ai Giardini, che coinvolgerà anche la Cooperativa Rio Terà dei Pensieri, che da anni si occupata dei reinserimento lavorativo dei detenuti di Santa Maria Maggiore e di quelle del carcere femminile.

    Bradford, afroamericano è uno dei più significativi "neoespressionisti astratti" della sua generazione, noto per i grandi dipinti a griglie in cui il collage e la pittura si fondono in un'unica composizione.

    Ma è anche un artista fortemente impegnato sul sociale. Per questo a Venezia - accanto al suo intervento nel padiglione statunitense, che si chiamerà Tomorrow Is Another Day, Domani è un altro giorno - lancerà anche un progetto che durerà sei anni che si chiamerà “Processo collettivo”, che coinvolgerà appunto la Cooperativa Rio Terà dei Pensieri e detenuti e detenute che già “producono” borse con materiale riciclato, oggetti in pelle e prodotti di cosmetica che poi vendono attraverso i negozi o in spazi provvisori, come quello allestito in Campo Santo Stefano.

    «Bradford» spiega la presidente della Cooperativa Liri Longo «finanzierà l’apertura di un negozio vero e proprio ai Frari dove potremo vendere stabilmente i nostri prodotti e impiegare anche ex detenuti come commessi. Stiamo ultimando i lavori, ma il negozio dovrebbe aprire prima dell’inaugurazione della Biennale. Ma con Bradford c’è anche un progetto di più lunga durata per produrre insieme altri oggetti, ad esempio delle borse che riprodurranno i suoi dipinti e che saranno vendite già in occasione della Biennale. È già venuto diverse volte a Venezia, ha incontrato i detenuti e vuole tornare a parlare con loro della sua arte e del suo progetto che si propone di lanciare anche un programma che si propone di diffondere la consapevolezza dei limiti del sistema penale. Attualmente sono circa 25 i detenuti o gli ex detenuti - tra uomini e donne - che collaborano con la Cooperativa. È stato Bradford a venirci a cercare proprio per proporre questa collaborazione, a cui tiene molto e che andrà avanti nel tempo».

    La Cooperativa Rio Terà dei Pensieri vende tra l’altro i suoi prodotti artigianali anche all’interno del bookshop della Fenice.

    Nella Venezia in cui aprono in continuazione i negozi di paccottiglia a un euro che sommergono la città arriva da un artista americano come Mark Bradford un esempio concreto di come si possa contribuire invece all’apertura di esercizi che si basano su una produzione locale e artigianale e favoriscono contemporaneamente il reinserimento di chi vive anche socialmente in condizioni di particolare difficoltà. Un esempio da imitare, superando anche le difficoltà burocratiche,

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    La Nuova di Venezia e Mestre, 29 gennaio 2017

  • 31-10-2016

    Apre il primo concept store in Italia dedicato alle eccellenze dell'economia carceraria.

    Via Milano 2/C (Torino)

     

    https://www.facebook.com/myfreedhome/?fref=tsv

     

     

     

     

  • 31-10-2016

    FREEDHOME – CREATIVI DENTRO è una rete di imprese e cooperative sociali italiane che lavorano all’interno di istituti di pena, portando dentro lavoro vero, valore, professionalità e portando fuori prodotti artigianali e alimentari di alta qualità.

     

    http://www.myfreedhome.it/

  • 29-6-2016

    Informiamo i nostri clienti che da Venerdi 1° luglio 2016 il nostro Chiosco di vendita in Campo Santo Stefano subirà delle variazioni di orario per motivi organizzativi. Consigliamo di contattarci se siete interessati all'acquisto.

    331 6514319 - 345 7750595 

     

     

    santostefano2015 small